La R di Riva si stacca dal logo e in rovesciata impatta il pallino della "i".

Gigi Riva

Questo vuole essere un mio personale omaggio al mito che fin da piccoli ci ha guidato verso quei valori che il calcio moderno sembra aver dimenticato.
Il logo vuole raffigurare la leggendaria rovesciata che “Rombo di tuono” fece contro il Verona, una vera prodezza.
Il carattere utilizzato è snello e dal tono leggermente vintage, per ricordare la statura e il fisico asciutto dei giocatori dell’epoca.

Una frase in particolare credo riassuma il pensiero di Gigi Riva, ed è questa: “La grande Juve voleva coprirmi di soldi, io volevo lo scudetto per la mia terra. Ce l’abbiamo fatta, noi banditi e pastori”.